giovedì 29 gennaio 2015

Cavalleria

Quando entriamo in un locale mi faccio aprire la porta. Mi fermo, se sto camminando poco più avanti e gli lascio lo spazio per avanzare il braccio e aprirmi la porta.
Non si tratta di non esserne capace, né di essere timorosa di entrare per prima, si tratta di ricevere un gesto gentile e dare modo all'altra persona di fare qualcosa per me. Mi piace ricevere questa attenzione e mi piace aver realizzato che sono io che gli permetto di farlo. Me lo ha espressamente detto: "L'ho notato sai? quando arriviamo alla porta tu ti fermi su un lato per farla aprire a me, mi piace." Da lì in poi ho iniziato a farlo con consapevolezza.

Nessun commento: