mercoledì 30 luglio 2008

Le antiche gioie...

foto from Flickr
Una delle mie gioie più grandi di bimba era andare a prendermi i libri. Ovviamente essendo bimba e nullatenente non li compravo! salivo al primo piano in casa di mia nonna, da lì aprivo una porticina che portava a delle scale di legno un po' traballanti che davano acceso all'ultimo piano della casa, da lì cercando tutte le luci possibili dovevo andare nella stanza del sottotetto dove negli scatoloni polverosi trovavo i libri di mio papà.
Era già incredibile fare tutta quella strada quatta quatta, poi lassù, nell'operazione della scelta nessuno poteva disturbarmi perché in quella stanza non arrivava nessuna voce della casa.

In realtà però il mio primo romanzo arrivò dalla biblioteca della mia scuola elementare (si usava allora il sabato come giorno della biblioteca in cui i bambini si prendevano un libro, chissà se lo fanno ancora), ed era... ahimè, Piccole Donne! Lo so, un po' banale...

Ma io considero il mio primo romanzo il Corsaro Nero! Sono stata nella piazza di Maracaibo cercando di non farmi prendere dal governatore Wan Guld, ho attraversato le foreste tropicali con Carmaux e Wan Stiller, e con loro ho visto piangere il temibile Corsaro Nero (la frase con cui il primo libro chiude è "guarda lassù, il Corsaro Nero piange").

Che nostalgia... il primo libro è un po' come il primo amore, no? Nella memoria rimane sempre il più bello...

4 commenti:

Bartleboom ha detto...

Vero vero! Il primo libro che mi ricordo era "L'isola del tesoro" di Stevenson, e poi le edizioni degli anni 50 di mio padre dei libri di Mark Twain. Ma che ricchezza avere un solaio con scatoloni di libri da esplorare..

Clode ha detto...

sì, era la mia piccola avventura settimanale, ma in effetti a ripensarci non si trovava un granchè di libri!
Forse il primo libro dev'essere sempre un'avventura un po' esotica!

Lieve ha detto...

Sai che no lo ricordo il mio primo libro?
Sono stata una lettrice precoce per cui mi è davvero difficile andare indietro con la memoria. Però a 8 anni lessi sicuramente Piccole Donne e devo ammettere che mi è piaciuto.
Sul fatto poi che sia banale come scelta, non ne sarei tanto sicura...I bambini di adesso leggono libri diversi da Harry Potter?
Non lo so davvero...
Bel post Clode!

Clode ha detto...

Intendiamoci, anche a me è piaciuto, però essere donna e piccola e leggere piccole donne è un po' scontato, no?! ;)

...ehm... Harry Potter lo leggo anch'io (in inglese), ed è fantastico!!